La fava modicana si presta alla preparazione di zuppe di legumi, di passati e di vellutate come il Macco.

E’ definita cucivula perché cuoce facilmente ed è dalla buccia sottile che permette alle stesse di cuocere facilmente.

Viene raccolta ed essiccata a giugno per poi essere consumata tutto l’anno.

A buon intenditori poche parole!

 

Dalla dispensa (per 4 persone):  

300 g di fave essiccate sbucciate

1 costa di sedano

1 piccola cipolla

1 pomodoro maturo

Sale

Olio E.V.O. q.b.

Ingredienti fave

Lavare le fave in acqua.

Fave in ammollo

Preparare un piccolo soffritto di olio, cipolla, sedano e pomodoro tagliato a dadini;

aggiungere le fave al soffritto e lasciare insaporire qualche secondo.

Salare.

Soffritto e fave

Aggiungere acqua calda fino a coprire le fave e lasciare cuocere per 30 minuti,

fino a quando non risultino cremose.

Impiattare con un filo di olio extra vergine di oliva.

macco e pòtta 'ccà

Il macco può essere apprezzato come velluta o con la pasta.

La pasta in questo caso andrà cotta in una casseruola a parte in acqua salata

fino a metà cottura (indicata sulla confezione)

ed aggiungerla al macco di fave poco prima che lo stesso sia pronto.