Autunno…iniziano le crucifere a fare capolino e insieme ad esse la voglia di cucinare un pò di più…e di ritornare ai sapori decisi e caldi della stagione fredda.

pappardelle e calice odisseoDalla dispensa (per 4 persone):

250 g di pappardelle all’uovo (impastate e tirate in casa Candido da Donna Vincenza con farina di grano duro Rossello)

Piccolo cavolfiore siciliano

150 gr di salsiccia ragusana fresca

½ cipolla bionda

Sale

Pepe

Olio E.V.O. q.b. pappardelle di Donna Vincenza

Procedimento:

Mondare e ridurre in piccoli ciuffi il cavolfiore siciliano.

Portare a bollore abbondante acqua, salare e “tuffare” il cavolfiore nella stessa.

Fare riprendere il bollore e lasciare cuocere per 5’/7’ ed aggiungere le pappardelle.

Nell’attesa che la pasta sia cotta, preparare una padella con olio E.V.O. e la cipolla bionda a cubetti.

Quando questa sarà ben dorata aggiungere la salsiccia Ragusana priva dell’involucro esterno.

Quando anche la salsiccia sarà ben dorata, scolare la pasta ed i cavolfiori e saltarli in padella con la salsiccia.

Salare e pepare .

Per insaporire ulteriormente il piatto si potrà aggiungere pan grattato abbrustolito e parmigiano.

pòtta 'ccà odisseo e pappardelle